Salta al contenuto principale

La Calabria ci crede e saluta De Magistris

Basilicata

Nel giorno del trasferimento del Pubblico Ministero tante le reazioni. Su tutte una lettera accorata da parte dei componenti del coordinamento "Ammazzateci Tutti"

Tempo di lettura: 
1 minuto 3 secondi

Luigi De Magistris saluta ufficialmente la procura di Catanzaro e si dirige verso il suo nuovo incaricopresso il Tribunae di Napoli. A distanza di un anno dalla "rivolta popolare" che ha ridato orgoglio alla Calabria, il coordinamento di "Adesso ammazzateci tutti", scrive una nota per ringraziare il Pm adottato
dai calabresi. "C'è chi potrebbe affermare che Luigi De Magistris ha perso - scrivono - perchè in fondo quella rivolta non è servita a nulla come non sono servite le migliaia di firme raccolte in suo favore. Noi non la pensiamo così. Noi non crediamo che questo magistrato abbia perso perchè in questo mondo di opportunisti e faccendieri egli è un uomo. Un uomo con la schiena dritta, che non si gira dall'altra parte, che non strizza l'occhio a nessuno e che ha pagato a caro prezzo il suo coraggio. De magistris - proseguono - ha sacrificato la sua carriera per noi, ha scelto di andare avanti e di non tirarsi indietro nonostante tutto e tutti. Ora dobbiamo rendergli questo sacrificio. A noi tocca ringraziare questo magistrato e per questo non dobbiamo perderci d'animo. Del resto - concludono - è stato lui stesso a dircelo: un'altra Calabria e un altro Paese è possibile sulla strada del diritto e della Giustiza. Ma dobbiamo crederci tutti fino in fondo!".

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?