Salta al contenuto principale

Ritorto era davanti casa sua

Basilicata

Durante il processo spunta a sorpresa la deposizione della cognata dell'imputato. Raffiche di testimonianze per localizzare i presunti killer dell'ex vicepresidente

Tempo di lettura: 
0 minuti 49 secondi

Salvatore Ritorto, accusato di essere l'esecutore materiale dell'omicidio di Francesco Fortugno, pare fosse davanti casa qualche minuto prima del ferimento mortale. A confermarlo la cognata dell'imputato. Novella, invece, sembra stesse passando davanti al palazzo Nieddu, sede del seggio, poco rpima. Questo invece secondo la ricostruzione di un secondo testimone. La testimonianza di Francesca Gallo fidanzata del fratello di Salvatore Ritorto, porta delle novità in aula e fa scattare il contraddittorio tra la pubblica accusa e la difesa circa l'importanza delle affermazioni fatte dalla cognata dell'imputato. La ragazza ha raccontato che il 16 ottobre poco dopo l'omicidio vide il fratello del fidanzato seduto a fumare una sigaretta davanti casa dello stesso Ritorto. La pubblica accusa ha espresso non poche perplessità sulla veridicità delle affermazioni della Gallo anche perchè la ragazza si è decisa solo ieri a dare questa versione. La giovane sottoposta a una serie di domande ha spiegato di non aver parlato prima perche si vergognava. Uno stato d'animo, questo, che certamente non ha soddisfatto i pm.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?