Salta al contenuto principale

Compare d'anello rapina gli sposi, arrestato

Basilicata

Voleva rubare i soldi dei regali di amici e parenti e con due complici si è intrufolato in casa la prima notte di nozze. Rintracciato a Pesaro, Leonardo adduci, è finito in manette

Tempo di lettura: 
1 minuto 32 secondi

C'era anche un amico di famiglia tra i componenti del commando che ha tentato di svuotare le buste di denaro regalate a una coppia di neo sposi la prima notte di nozze,aggredendola nella propria abitazione. Leonardo Adduci, 36 anni legato da un vincolo di comparaggio con i coniugi, è finito in manette insieme ai duecomplici Giuseppe Salvatore Lauria, 20enne, e Francesco Grisolia (37). Quest’ultimo (originario di Villapiana) è considerato dai carabinieri di Castrovillari il vero organizzatore del colpo,arrestato a Pesaro dove si era rifugiato per paura di essere scoperto.I militari dell’Arma, coordinati dalla Procura di Castrovillari, hanno fatto luce su quanto accaduto all’alba del 24 agosto, quando itre si sono introdotti tramite una scala esterna nell’abitazione della coppia che aveva festeggiato fino alle 4 di mattina il matrimonio con
gli amici. Un inconveniente che ha tardato l’operazione poichè non sapevano che nel Comune di Cerchiara di Calabria vige la tradizione di accompagnare gli sposi presso la loro abitazione per continuare i festeggiamenti dopo il ricevimento al ristorante. Secondo i carabinieri, il commando ha aspettato nascosto la conclusione della festa e, quando tutti gli invitati sono andati via, sono entrati in azione.Seppure armati di un fucile cal. 12 a canne mozze, una pistola
Beretta (legalmente detenuta e trovata nel corso della perquisizione di questa notte), e una scacciacani, non si aspettavano la reazione dello sposo che nell’attimo di inginocchiarsi come ordinato dai ladri si è avventato su uno di loro colpendolo e impossessandosi del fucile. Nel corso della colluttazione sono stati esplosi due colpi caricati a pallettoni che per un caso fortuito non hanno provocato conseguenze drammatiche. Il primo è andato a vuoto mentre il secondo
ha sfiorato la mano della sposa. Alla fine il tentativo di rubare le buste con i soldi, custodite nella cassaforte, è andato perso e le indagini hanno consentito di risalire agli autori.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?