Salta al contenuto principale

Caputo e il Catanzaro dimezza

Basilicata

Scafatese troppo rinunciataria, ha pensato solo a non prenderle. Un gol del fantasista regala la vittoria ai giallorossi, ora a tre punti dalla vetta

Tempo di lettura: 
1 minuto 2 secondi

Al Ceravolo vince il gruppo di Provenza, e così superato l'ostacolo Scafatese di Maurizi, il Catanzaro si trova a soli tre punti dalla prima in classifica. I giallorossi piacciono tanto nonostante la giornata "no" di qualcuno che scende in campo non nelle migliori condizioni. Efficace, però, da segnare il gol della vittoria a pochi minuti dalla fine, senza mai rischiare di subirne.
Missione compiuta dunque, per Gimmelli e compagni che chiudono l'atteso appuntamento casalingo con altri tre punti in attivo.
La Scafatese vista al Ceravolo, ha pensato per la maggior parte dei 90 minuti, a non prenderle più che a vincere, e non è stata in grado di creare un'occasione o una manovra accettabile.
Una partita giocata solo da una parte, monocolore, iniziata con le due squadre attente a non scoprirsi, anche se dopo 5 minuti, Mangiacasale riesce a liberarsi, ma il suo colpo di testa è di poco alto sulla trasversa. Passano pochi minuti e Berardi ci prova da fuori area, ma senza risultato.
Sono altre due le azioni da segnalare nella prima parte della gara, mentre nel secondo tempo l'incontro prende forma, fino ad arrivare, dopo svariate azioni, al gol, al minuto 42, realizzato da Caputo che calcia morbida una punizione. La palla scavalca il portiere avversario e gonfia la rete.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?