Salta al contenuto principale

Sorpreso a "tirare" cocaina

Basilicata

Crimini, 47 anni, in passato era stato accoltellato da un tossico per una partita cattiva. Dai carabinieri durante perquisizione domiciliare

Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

I militari del nucleo operativo della compagnia di Cosenza lo hanno trovato in possesso di oltre 6 grammi di cocaina e poco più di duecento euro frutto dell'attività di spaccio. Così per detenzione a fine di spaccio è stato arrestato Giuseppe Crimini, già noto per precedenti penali. Difatti, Crimini due anni fa, era stato protagonista di un'aggressione da parte di un tossicodipendente cosentino che lo aveva accusato di avergli venduto una dose di pessima qualità. Da allora, gli inquirenti cosentini, non lo hanno mai perso di vista, e al termine delle indagini hanno scoperto che Crimini aveva ripreso la sua attività di spaccio. Dopo avere a lungo osservato i movimenti dell'uomo gli uomini dell'Arma lo hanno arrestato dopo aver fatto irruzione all'interno dall'abitazione dell'uomo proprio nel momento in cui stava uscendo un givane trovato poi in possesso di una sostanza stupefacente. Il ragazzo ha provato in tutti i modi a coprire Crimini, ma i carabinieri facendo irruzione in casa dell'uomo, si sono trovati davanti una tavoletta con una striscia di cocaina pronta per essere tirata e una serie di attrezzi utili a tagliare la roba.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?