Salta al contenuto principale

Il centro cartografico della Regione ad Asita

Basilicata

Sarà presente all'annuale conferenza nazionale, in programma fino a venerdì 24 ottobre in provincia de L'Aquila, con un proprio stand e due comunicazioni scientifiche

Tempo di lettura: 
1 minuto 33 secondi

Il Centro cartografico della Regione Calabria sarà presente con un proprio stand e due comunicazioni scientifiche all’annuale conferenza nazionale di Asita, in programma fino a venerdì 24 prossimo a L’Aquila. «La Conferenza Asita rappresenta un importante appuntamento e un’occasione utile per confrontarsi sui più recenti sviluppi nel campo della geomatica ha affermato l’assessore all’Urbanistica Michelangelo Tripodi (nella foto) – favorendo, nel contempo, l'incontro tra operatori pubblici e privati operanti nel settore». Il Centro cartografico regionale, che opera concretamente all’interno del Dipartimento Urbanistica e Governo del Territorio, presenterà a L’Aquila, oltre a due comunicazioni scientifiche, i suoi ultimi lavori nel campo della geomatica e telematica che porteranno a breve alla reingegnerizzazione e al completamento dell’infrastruttura tecnologica dei sistemi informativi geografici regionali. Una infrastruttura tecnologica, conforme alla direttiva comunitaria Inspire e al Codice dell’amministrazione digitale, che consente la condivisione e l’interscambio tra diversi soggetti della pubblica amministrazione in tema di banche dati cartografiche. In questa logica vanno inquadrati e letti il protocollo d’intesa stipulato tra l’Agenzia del Territorio e la Regione Calabria e l’adesione al partenariato di cooperazione interregionale per la conduzione ed evoluzione di Sigma-Ter sui servizi integrati catastali e geografici del territorio. Temi e tecnologie d’avanguardia, affrontati ed implementati grazie alla forte accelerazione impressa, in chiave politica, dall’assessore Tripodi, per una maggiore sensibilità e attenzione alla gestione del territorio. Tripodi ha sottolineato come attraverso il sistema informativo geografico «sia possibile adesso, colmando un gap infrastrutturale di oltre 50 anni in termini di cartografia regionale, erogare servizi di e-governament per la pianificazione territoriale-urbana e la tutela del patrimonio ambientale, con moderne tecnologie che vedono la Regione Calabria tra le regioni protagoniste nel settore». A L’Aquila i due poster scientifici in presentazione riguardano la «Rete regionale di stazioni permanenti Gps» e i servizi informativi integrati per la gestione del territorio della Regione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?