Salta al contenuto principale

Trovato con armi e munizioni, arrestato

Basilicata

I Carabinieri hanno arrestato un bracciante agricolo, Giuseppe Romano, del Reggino per detenzione di armi che aveva nascosto nella sua proprietà e in un terreno adiacente

Tempo di lettura: 
0 minuti 38 secondi

Un bracciante agricolo è stato arrestato dai carabinieri per detenzione di armi, che aveva nascosto nella sua proprietà e in un terreno adiacente senza saper dare spiegazioni ai carabinieri sulla detenzione. Giuseppe Romano, 43 anni di Antonimima, è stato sorpreso in flagranza di reato dai militari della stazione supportati dallo squadrone eliportato, da un’unità cinofila e dal Goc di Vibo Valentia al termine di un’attività mirata. Occultati in più nascondigli i carabinieri hanno trovato un fucile calibro 20 con matricola abrasa, un revolver Colt cal. 32 aon matricola abrasa e 6 cartucce inserite, un revolver Mondial cal. 22 con matricola abrasa e 9 cartucce inserite, due pistole cal. 7,65 entrambe senza matricola e centinaia di munizioni per pistola e fucile. Sono in corso ulteriori indagini mentre l’uomo è stato portato al carcere di Reggio Calabria.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?