Salta al contenuto principale

Arrestato il latitante Domenico Morabito

Basilicata

L'uomo è il nipote del boss storico della 'ndrangheta, Giuseppe Morabito, ed è stato arrestato questa mattina in un appartamento ad Africo, nella zona ionica

Tempo di lettura: 
0 minuti 40 secondi

Il latitante Domenico Morabito, 33 anni, nipote del boss storico della 'ndrangheta, Giuseppe Morabito detto «Peppe tiradritto», è stato arrestato all’alba stamani dai Carabinieri in un appartamento di Africo, centro della fascia ionica reggina, dove si nascondeva.
Domenico Morabito era latitante dallo scorso mese di giugno perchè coinvolto nell’operazione «Bellu lavuru», coordinata dalla Dda di Reggio Calabria, che portò all’emissione di 31 ordinanze di custodia cautelare.
È accusato di associazione per delinquere di stampo mafioso. L’operazione è stata eseguita dagli uomini del comando gruppo di Locri, guidati dal tenente colonnello Francesco Iacono, e da quelli della compagnia di Bianco diretti dal maggiore Andrea Caputo. I militari hanno fatto irruzione nell’appartamento occupato dal latitante attraverso una finestra soprendendo Morabito che non era armato e non ha opposto alcuna resistenza quando gli uomi dell’arma lo hanno ammanettato.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?