Salta al contenuto principale

Riforma Gelmini, liceo Pitagora occupato

Basilicata

Anche negli istituti scolastici superiori si fa sentire il dissenso alla riforma del Ministro all'Istruzione. Occupato il liceo scientifico Pitagora di Rende

Tempo di lettura: 
0 minuti 52 secondi

Proseguono e si intensificano le proteste degli studenti calabresi contro la riforma Gelmini.
A Rende gli studenti del liceo scientifico Pitagora hanno occupato la loro scuola. Lo hanno reso noto loro stessi in un comunicato, precisando che si tratta di una «manifestazione pacifica, non attuata contro la scuola ma contro l’istituzione stessa, in questo caso nelle vesti del ministro Gelmini». La decisione è stata presa per due motivi: «il primo è concordante con le manifestazioni che stanno avvenendo nei licei di tutta Italia; il secondo, poichè alla richiesta di autogestione, nonostante sia stata organizzata nei minimi dettagli, è stata data una riposta negativa senza alcuna possibilità di trovare un punto di incontro».
Al liceo scientifico di Catanzaro, invece, gli studenti hanno deciso per l’autogestione che proseguirà per tre giorni. Oggi, infine, a Reggio Calabria, in preparazione della manifestazione di protesta contro il decreto Gelmini, il collettivo studentesco «ad alta voce» del liceo scientifico “Leonardo Da Vinci» e gli studenti dello scientifico “Alessandro Volta», con la partecipazione di rappresentanze degli altri istituti cittadini, hanno promosso un’assemblea aperta.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?