Salta al contenuto principale

L'acqua potabile è priva di veleni

Basilicata

Ecco i dati dell'Asp sui rifiuti tossici nelle condotte. Al Comune di Crotone il summit con gli esperti dell'azienda sanitaria provinciale sull'inquinamento dovuto alle scorie

Tempo di lettura: 
0 minuti 37 secondi

Il pericolo non c'è. L'acqua potabile di Crotone non è stata inquinata dalle scorie rinvenute sulle tubature. A confermarlo è un sollevato Peppino Vallone, sindaco della città di Pitagora, che ha convocato tutti i tecnici dell'Asp e la società "Acque potabili" per rassicurare. Le analisi fatte sono continue e non viene trascurato alcun dettaglio. I prelievi sono stati effettuati al serbatoio di Vascovatello, sia nella parte alta che in quella bassa. Dati confortanti, quindi, anche se nelle tubature sono state trovate tracce di sostanze fecali. L'Arpacal, dal canto suo, ha ribadito che per quanto riguarda i 18 siti sequestrati non c'è pericolo per l'aria, nè per le falde acquifere, tanto meno per i prodotti alimentari. Appena i dati saranno completi l'amministrazione li renderà pubblici e spiegherà i dettagli.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?