Salta al contenuto principale

Sanità, sospeso primario condannato per concussione

Basilicata

La decisione nei confronti di Armando Crupi, direttore sanitario della struttura di anestesia e rianimazione presso l'ospedale di Vibo Valentia, è stata presa Rubens Curia

Tempo di lettura: 
0 minuti 39 secondi

Armando Crupi, di 62 anni, direttore della struttura complessa di anestesia e rianimazione dell’ospedale di Vibo Valentia, è stato sospeso dal servizio. La decisione è stata presa dal commissario dell’Azienda sanitaria provinciale, Rubens Curia. Il provvedimento è stato preso a seguito della condanna di Crupi, all’epoca in cui era direttore generale dell’Azienda sanitaria vibonese, a due anni di reclusione per concussione da parte del gup l’8 maggio scorso, nell’ambito dell’operazione Ricatto, legata alle vicende dell’appalto sulla costruzione del nuovo ospedale. La sospensione è stata disposta dopo il deposito della sentenza di condanna di Crupi. L'episodio di concussione per il quale è stato condannato Crupi riguarda le presunte pressioni che sarebbero state esercitate nei confronti del rappresentante legale del consorzio titolare dell’appalto dei lavori per la realizzazione del nuovo ospedale.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?