Salta al contenuto principale

Rifiuti, i Verdi per la parte civile

Basilicata

A Roma i rappresentanti del "Sole che Ride" calabresi hanno proposto una mozione approvata all'unanimità sull'emergenza ambientale di Crotone. Tra i firmatari Tommasi e Cinnante

Tempo di lettura: 
0 minuti 40 secondi

Il consiglio nazionale dei Verdi, svoltosi a Roma, ha approvato all’unanimità una mozione presentata dai Verdi calabresi sull'emergenza ambientale di Crotone con la quale si dà via libera, fra l’altro, alla costituzione parte civile nel futuro processo. A riferirlo è un comunicato dei Verdi calabresi. La mozione, vede fra i primi firmatari Felicita Cinnante, Diego Tommasi, Grazia Francescato e Enzo Pascuzzi, presidente provinciale dei Verdi di Crotone che ha illustrato il documento nel corso della riunione. «Le azioni richieste ed approvate, oltre la costituzione parte civile – è scritto nel comunicato – prevedono la richiesta a Confindustria di espellere dai propri iscritti le aziende che si sono rese responsabili di disastro ambientale e la richiesta al Presidente della Repubblica, on. Giorgio Napolitano, di impegnare l’attuale governo per l’immediata messa in sicurezza e la bonifica del territorio».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?