Salta al contenuto principale

Dal Torrione resta in carcere

Basilicata

L'ex sindaco di Gioia Tauro resta in carcere per concorso esterno in associazione mafiosa, nell’ambito di un’inchiesta sulla cosca Piromalli

Tempo di lettura: 
0 minuti 53 secondi

Resta in carcere l’ex sindaco di Gioia Tauro, Giorgio Dal Torrione, arrestato il 13 ottobre scorso per concorso esterno in associazione mafiosa nell’ambito di un’inchiesta sulla cosca Piromalli. A deciderlo è stato il Tribunale del riesame di Reggio Calabria che ha respinto l’istanza di scarcerazione presentata dai legali di Dal Torrione. I giudici del tribunale hanno depositato oggi il dispositivo della loro decisione, ma non le motivazioni che li hanno spinti a respingere l’istanza difensiva. Dal Torrione, sindaco di Gioia Tauro sino al momento dello scioglimento del Comune per infiltrazioni mafiose, avvenuto nell’aprile scorso, era stato arrestato dalla squadra mobile di Reggio Calabria e del Commissariato di Gioia Tauro insieme al suo ex vice sindaco Rosario Schiavone, al sindaco di Rosarno, Carlo Martelli, al boss Gioacchino Piromalli e suo nipote omonimo. I tre amministratori sono accusati di essere i referenti dei Piromalli e delle cosche a loro federate. Inoltre sono indagati per avere dato la loro disponibilità a far lavorare per i rispettivi il giovane Gioacchino Piromalli, avvocato, dopo una condanna per associazione mafiosa.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?