Salta al contenuto principale

Universitario di Nocera scomparso a Rende

Basilicata

Giovanni Mancini,26 anni, sparito a Rende da sabato sera. L'ultima telefonata l'aveva fatta alla fidanzata, scomparsa anche l'auto

Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

L'ultima telefonata l'aveva fatta alla fidanzata sabato pomeriggio, una telefonata come tante, tipiche degli innamorati. Nessun contatto con la ragazza e con i familiari, nè con i genitori, nè col fratello e la sorella. Di Giovanni Mancini, 26 anni, di Nocera Terinese, non si hanno notizie da sabato pomeriggio. Non si hanno tracce neanche della macchina, una Fiat Brava di colore azzurro. Giovanni è stato sempre un ragazzo tranquillo che non aveva mai fatto passare tanto tempo senza parlare con i familiari. Per tutta la serata di sabato e la notte di sabato il suo cellulare è stato muto, quindi, il padre, allarmato, si è recato a Rende per accertarsi della situazione. Il ragazzo risiede a Rende, nei pressi dell'Università di cui è studente. Dopo aver accertato che in casa non erano presenti alcuni segnali di possibili partenze, il padre assieme alla madre, si è recato alla questura per chiedere aiuto. Del caso è stata investita la Divisione Anticrimine, coordinata da Luigi Peluso. I poliziotti, nelle indagini, vanno molto cauti, visto che il giovane potrebbe essersi allontanato volontariamente, anche se i genitori escludono questa ipotesi. La Questura ha diramato foto e dati a tutti i commissariati d'Italia.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?