Salta al contenuto principale

La Vibonese ha molti dubbi

Basilicata

2^ Divisione. Infortuni da valutare. Un altro passo verso la salvezza è stato compiuto e la società guarda al futuro positivamente

Tempo di lettura: 
2 minuti 4 secondi

di ANTONINO SCHINELLA
VIBO VALENTIA -

Un altro passo verso la salvezza è stato compiuto. L'obiettivo prefissato dalla società di Via Piazza d'Armi non appare più una chimera, per una squadra che, seppur costruita tra mille difficoltà, rappresenta la novità, in positivo si intende, del girone C di Seconda categoria.
Con il sesto risultato utile consecutivo centrato nel derby, la formazione
allenata da Angelo Galfano si è inserita in classifica, a ridosso delle squadre
che lottano per i play off. Tuttavia, ciò non sembra turbare i piani di calciatori, tecnico e società che parlano solamente di salvezza. D'altronde, l'evolversi del campionato ha già provveduto a palesare un gruppone di testa, Cosenza. Gela, Catanzaro, Cassino e Pescina, che presumibilmente si giocherà
la promozione fino all'ultima giornata. Insomma, anche questa constatazione spinge tutti alla massima cautela. Ma c'è anche un'altra consapevolezza
che spinge i rossoblu, malgrado l'ottimo inizio di campionato, a mantenere i piedi per terra. Molte squadre, Igea Virtus e Aversa Normanna su tutte, che al si trovano appaiate in precarie condizioni di classifica, hanno le qualità per tirarsi fuori. E col tempo questi valori emergeranno e, pertanto, per la Vibonese
potrebbe farsi tutto più difficile. Ecco perché, dunque, Angelo Galfano, un allenatore che si sta caratterizzando per scrupolosità e pragmatismo, continua a predicare umiltà e concentrazione.
Questa Vibonese non può permettersi distrazioni, incominciando da domenica
prossima quando al Luigi Razza ci sarà di scena un'altra concorrente per la salvezza: l'Isola Liri. Una squadra che finora ha sofferto parecchio in trasferta, dove, ancora, non ha realizzato nemmeno un gol.
NOTIZIARIO
Doppia seduta di allenamento, ieri, per i rossoblu: Orefice, Polito e Taua si sono allenati a parte. I primi due, per la gara di domenica, dovrebbero farcela, mentre l'attaccante ex Teramo e Benevento, per il quale appare improbabile, in
ogni caso, l'utilizzo dal primo minuto, permangono ancora dei dubbi.
«Voglio essere fiducioso. Credo che Polito e Orefice ce la possano fare. In particolare, il recupero di quest'ultimo è fondamentale, vista la squalifica di
Bianciardi». E Taua? «E' sulla strada del definitivo recupero - ha riferito ancora il tecnico Angelo Galfano - comunque, se, così come spero, dovesse tornare
a disposizione, domenica, non partirà dal primo minuto. Sarebbe davvero inutile rischiarlo», ha poi fatto sapere l'allenatore della Vibonese.
Intanto, mentre Galfano tiene le dita incrociate con la speranza di poter contare su tutti gli effettivi, questo pomeriggio i rossoblu, a Filogaso, sosterranno la consueta amichevole infrasettimanale.
Domani pomeriggio, invece, Giovanni Ruscio e compagni si alleneranno sul sintetico di Filadelfia.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?