Salta al contenuto principale

Sanità, martedì si decide il rinvio a giudizio

Basilicata

Il gup del tribunale di Vibo Valentia, Gabriella Lupoli, deciderà il prossimo 18 novembre, se rinviare a giudizio le nove persone indagate per la morte di Federica Monteleone

Tempo di lettura: 
0 minuti 39 secondi

Il gup del tribunale di Vibo Valentia, Gabriella Lupoli, deciderà martedì prossimo, 18 novembre, se rinviare a giudizio le nove persone indagate per la morte di Federica Monteleone, la sedicenne morta dopo essere stata sottoposta ad un intervento di appendicite. L’udienza di stamani è cominciata con l’intervento dell’avvocato Carlo Rossa, difensore di parte civile per la madre di Federica Monteleone, Maria Sorrentino, che ha chiesto il rinvio a giudizio dei nove indagati. Rossa, tra l’altro, ha chiesto la modifica del capo d’imputazione chiedendo la contestazione del reato di omicidio con dolo eventuale anzichè quello di omicidio colposo. Dopo Rossa hanno iniziato a parlare i difensori degli imputati, che completeranno oggi i loro interventi. Nell’udienza del 18 novembre ci sarà l’eventuale replica del pm e la decisione del gup.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?