Salta al contenuto principale

Il Crotone chiede aiuto ai tifosi

Basilicata

1^ Divisione. La società rossoblù lancia una speciale campagna abbonamenti. Il presidente Gultieri: < Speravo in una maggiore sensibilità >

Tempo di lettura: 
1 minuto 48 secondi

Al Crotone è rimasta solo la sua gente. Non sarà ciò che il presidente Gualtieri si augurava due settimane fa, quando ha annunciato una serie di incontri esplorativi a livello istituzionale ed imprenditoriale mirati a cercare sostegno per la crisi finanziaria della società, ma in questo momento è tutto.
Dati alla mano però, è un "tutto" scarno e adesso il Crotone fa appello alla sua gente. Ieri pomeriggio infatti, Gualtieri ha annunciato il varo di una campagna abbonamenti speciale, naturalmente riservata alle undici gare casalinghe rimanenti. La tessera può essere acquistata a partire da oggi presso il botteghino dello stadio "Ezio Scida", dalle 11 alle 13 e dalle 15.30 alle 18.30. Un'offerta della durata di soli 6 giorni, fino a sabato 22 novembre compreso.
I prezzi vanno dai 550 euro della tribuna Vip, ai 300 della tribuna central; dai 190 della tribuna laterale ai 110 dei distinti. Per la curva invece, il costo è di 77 euro.
C'è poi una novità assoluta che riguarda i bambini con meno di 10 anni (per la precisione quelli nati dal primo gennaio '98 in poi); per loro, abbonamento a 50 euro valido per qualunque settore dello stadio. A richiederlo però, deve essere un maggiorenne.
Gualtieri si è detto demoralizzato: .

Intanto ci si prepara alla prossima partita e la cattiva notizia è che Maietta resta in dubbio. Il cirotano ha abbandonato la seduta di ieri pomeriggio a causa di problemi muscolari all'adduttore della gamba destra. Difficile che riesca a recuperare e di certo Moriero non vorrà rischiare se non riceverà assicurazioni sulla sua guarigione. In pre-allarme Borghetti. Petrilli invece, rientrato dagli impegni con la rappresentativa azzurra di categoria, ha svolto solo lavoro differenziato per recuperare dalla fatica e oggi riprenderà a lavorare con i compagni.

Francesco Sibilla

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?