Salta al contenuto principale

Truffa l'Inps, sequestrati i suoi beni

Basilicata

Il protagonista della vicenda è un uomo di 58 anni, che avrebbe percepito per 4 anni la pensione di una sua familiare deceduta

Tempo di lettura: 
0 minuti 43 secondi

Per quattro anni ha continuato a incassare la pensione di una sua familiare deceduta, ma questa mattina la Guardia di Finanza gli ha sequestrato due terreni ed un appartamento.
Il protagonista della vicenda è un uomo di 58 anni, di Rende (Cs), che è indagato in una inchiesta della Procura di Cosenza per il reato di truffa.
Il provvedimento di sequestro è stato emesso dal gip del tribunale di Cosenza, Livio Cristofano, che ha accolto la richiesta del procuratore, Dario Granieri, e del sostituto procuratore, Francesco Minisci.
Nei mesi scorsi il direttore dell’ufficio Inps di Cosenza ha segnalato alla Procura che l’indagato continuava ad incassare la pensione di una sua familiare morta nel 2004. Dalle indagini delle fiamme gialle, è emerso che il denaro veniva accreditato regolarmente sul conto corrente dell’uomo che era delegato al ritiro della pensione. La somma incassata illecitamente ammonta a circa cinquantamila euro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?