Salta al contenuto principale

Università, dopo Roma si pensa al futuro

Basilicata

Studenti e docenti dell'Università della Calabria, dopo aver partecipato al corteo contro la riforma Gelmini a Roma, pensano alle prossime iniziative

Tempo di lettura: 
0 minuti 37 secondi

Dopo le iniziative svoltesi a Roma, gli studenti delle università calabresi sono rientrati nei loro atenei e stanno valutando le iniziative da intraprendere. Gli studenti dell’Università della Calabria sono rientrati nella notte e, probabilmente domani, riferiranno ai loro colleghi gli esiti dell’assemblea dei collettivi. All’Unical, dove la didattica è ancora bloccata, proseguono le lezioni all’aperto ed i seminari tenuti dai docenti.
Il comitato di lotta dell’Università della Calabria sta valutando di coinvolgere in modo più fattivo gli studenti delle scuole medie superiori nelle prossime iniziative di protesta contro la riforma scolastica.
Anche negli atenei di Reggio Calabria e Catanzaro si sta riflettendo per decidere le prossime iniziative. In entrambe le università, al momento, gli studenti sono impegnati in riunioni ed assemblee.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?