Salta al contenuto principale

Vigor, la beffa arriva al 92'

Basilicata

2^ Divisione. Rinviata la prima vittoria in casa. Out nel primo tempo Filippi e Manca. Al gol di Riccobono in pieno recupero Luciani

Tempo di lettura: 
2 minuti 35 secondi

Niente da fare per la Vigor. Quando era tutto pronto per il primo brindisi in campionato al “Guido D’Ippolito” al secondo dei quattro minuti di recupero ci pensa Lucioni (che nel primo tempo aveva mandato ko Manca) a rovinare la festa
pareggiando il match dopo che la Vigor era riuscita a sbloccare la gara poco prima della mezz’ora della ripresa grazie a una perla su punizione di Riccobono.
I biancoverdi quindi vengono beffati proprio sul finale e la delusione a fine
gara era tanta. Pur se il risultato finale alla fine sembra giusto (nel primo tempo i nojani avevano colpito un clamoroso pari con Rana) nella ripresa è stata la Vigor a fare la partita nonostante le difficoltà per le uscite di Filippi e Manca nel primo tempo per infortunio. Dopo un brutto primo tempo, infatti, gli uomini di Ammirata nei secondi quarantacinque minuti hanno chiuso nella loro metacampo i rossoneri.
CRONACA
Si parte con la Vigor senza Amita e con Clasadonte dal primo minuto. Ammirata schiera anche Riccobono seconda punta e Rondinelli quarto a sinistra di centrocampo. Dopo 9 minuti si fa male Filippi che esce per un problema muscolare.
Ammirata rispolvera Stroffolino che si piazza al centro della difesa. Si intuisce
subito che i biancoverdi partono male. Al 13’ Siclari mette al centro dell’area un insidioso pallone che Panìco blocca in tuffo. Passano due minuti e Rana spreca da buona posizione calciando alto. I padroni di casa cercano di uscire dal pressing degli ospiti con un paio di sgroppate sulla fascia di Ciotti,
soprattutto quando al 25’ pesca Rondinelli in area chiuso di testa provvidenzialmente dall’ex Di Muro. Sono ancora gli ospiti però a rendersi pericolosissimi quando Rana (25’) lascia scendere il pallone nell’area piccola approfittando di un’incertezza di Ciminari ma il suo destro al volo si stampa sul palo. Noicattaro padrone del campo e al 25’ Coppola calcia dalla distanza sfiorando la traversa. Per la Vigor piove sul bagnato quando Manca (37’) esce in barella dopo uno scontro con Lucioni che viene ammonito. Entra Ragatzu e in attacco si va avanti con l’inedito tandem Riccobono - Ragatzu.
Nella ripresa però Ammirata cambia schierando tre attaccanti e poco dopo passa al 4-3-2-1 togliendo uno spento Rondinelli inserendo Sanso. E’ un’altra Vigor. Ragatzu (7’) recupera un pallone che sembrava perso servendo Rondinelli al cento
che viene anticipato. Un minuto dopo Di Donato di testa su cross dalla bandierina
indirizza in porta ma forse un braccio di un difensore respinge. Proteste.
Un fallo di mani che ci sta tutto però al 16’ quando Sanso lancia Ragatzu in
area ma l’arbitro lascia proseguire. Ancora proteste vigorine al 23’: Ragatzu
anticipa Sassanelli che in uscita lo tocca, per il direttore di gara è tutto regolare. Un minuto dopo l’attaccante sardo cerca di sorprendere Sassanelli che
blocca. Gli ospiti capitolano però al 28’: Riccobono indovina lo spiraglio giusto
su punizione da circa 25 metri. I biancoverdi non danno l’impressione di soffrire
la reazione ospite salvo nel recupero. Al 46’ Lucioni manda alto su angolo e un minuto dopo beffa Panìco deviando in rete un traversone dalla trequarti.

Pasualino Rettura

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?