Salta al contenuto principale

Rifiuti, Loiero incontra Letta e Bertolaso

Basilicata

La riorganizzazione del sistema di smaltimento dei rifiuti urbani in Calabria è stato al centro di due incontri a Roma

Tempo di lettura: 
2 minuti 17 secondi

La riorganizzazione del sistema di smaltimento dei rifiuti urbani in Calabria è stato al centro di due incontri a Roma del presidente della Regione, Agazio Loiero e i sottosegretari Gianni Letta e Guido Bertolaso, in vista della scadenza, a dicembre, del commissario all’emergenza ambientale.
«Abbiamo concordato le linee generali su come procedere nei prossimi mesi – ha dichiarato il presidente Loiero – al fine di migliorare la situazione generale nel settore ambientale ed attivare nei tempi dovuti le nuove discariche per i rifiuti, che sono già in fase di realizzazione. L’emergenza del settore, dovuta in gran parte alla forzata chiusura dell’impianto di Crotone, è sicuramente risolvibile con l’impegno di tutte le istituzioni. Oggi ho riscontrato un positivo clima di collaborazione e la piena volontà di concordare le future scelte». «Con la Presidenza del Consiglio e con la Protezione Civile - ha concluso Loiero – siamo sulla stessa lunghezza d’onda e perseguiamo lo stesso obiettivo: portare la Calabria fuori dalla decennale emergenza ambientale».
«La Regione Calabria e la Presidenza del Consiglio dei Ministri hanno iniziato ad affrontare assieme sia il passaggio legato alla scadenza del prossimo dicembre del commissario all’emergenza ambientale che le decisioni da prendere a breve per riorganizzare il sistema di smaltimento dei rifiuti urbani». È quanto si legge in un comunicato dell’ufficio stampa della Giunta. «Il tema - continua la nota – è stato oggetto di due distinti incontri che il presidente della Regione, Agazio Loiero, ha avuto oggi a Roma, prima a Palazzo Chigi con il sottosegretario di Stato Gianni Letta e successivamente nella sede della Protezione civile con il sottosegretario Guido Bertolaso». «Abbiamo concordato le linee generali su come procedere nei prossimi mesi – ha dichiarato il presidente Loiero – al fine di migliorare la situazione generale nel settore ambientale ed attivare nei tempi dovuti le nuove discariche per i rifiuti, che sono già in fase di realizzazione. L’emergenza del settore, dovuta in gran parte alla forzata chiusura dell’impianto di Crotone, è sicuramente risolvibile con l'impegno di tutte le istituzioni. Oggi ho riscontrato un positivo clima di collaborazione e la piena volontà di concordare le future scelte. Con la Presidenza del Consiglio e con la Protezione Civile siamo sulla stessa lunghezza d’onda e perseguiamo lo stesso obiettivo: portare la Calabria fuori dalla decennale emergenza ambientale. La Regione Calabria – ha concluso Loiero – ha dimostrato, in questi ultimi anni, un impegno straordinario per dotarsi di un serio piano dei rifiuti ed ha lealmente collaborato con il commissario straordinario affinchè le sue decisioni divenissero al più presto operative. Un impegno di serietà che anche oggi ci è stato riconosciuto e che, nei prossimi giorni, ci permetterà di concordare con il Governo le azioni da intraprendere per dare una risposta concreta ai cittadini ed agli Enti locali ed evitare crisi irreparabili».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?