Salta al contenuto principale

Simeri Crichi, al via investimenti "Italia Turismo"

Basilicata

Si avviano a conclusione le procedure per la cantierizzazione nel comprensorio turistico di Simeri Mare per l'infrastrutturazione che vede al primo posto la realizzazione del resort

Tempo di lettura: 
2 minuti 16 secondi

Si avviano a conclusione le procedure per la cantierizzazione nel comprensorio turistico di Simeri Mare per la infrastrutturazione che vede al primo posto la realizzazione del resort da 352 stanze e l’implementazione del campo da golf a 18 buche. Fervono intanto i preparativi per la manifestazione per la posa della prima pietra. Il Sindaco di Simeri Crichi, Saverio Loiero – si legge in una nota del Comune – annette grande importanza per l’imminente avvio dei lavori che – dice - , in un momento di recessione finanziaria nazionale che grava sull'economia e sul lavoro, darà a tanti lavoratori locali un valido e qualificante posto di lavoro». Italia Turismo, partecipata da tre player finanziari ed industriali italiani, Gabetti, Marcegaglia e Pirelli investirà circa 200 milioni di euro nel Mezzogiorno, quasi 70 a Simeri Crichi per completare sul piano infrastrutturale un comprensorio sorto negli anni 70 , allorquando la ex Insud (oggi Invitalia), unitamente a Finam, Fime, Formez, Italtrade e Iasm ora IPI costituivano le sei «sorelle» della ex CasMez, iniziò una missione per portare in Calabria presenze turistiche in prevalenza tedesca/austriaca. «Le attuali 1.000 camere fanno registrare una presenza media annua di circa 170.000 turisti elevando in termini di offerta la cittadina jonica tra le più importanti del Mezzogiorno. La nuova fase, affidata al managment di Italia Turismo controllata per il 51% dall’agenzia Invitalia, scommette su standard di qualità internazionali, non per altro a condurre dal 2010 il complesso di Simeri sarà il tour operator spagnolo – Barcelò Hotel&Resort -che è leader nell’ambito della politica del resort. Il resort di Simeri, situato in un suggestivo tratto della costa jonica calabrese, comprende un hotel a 4 stelle con 352 camere e un campo da golf di 18 buche. La sua vicinanza (55 km) all’aeroporto di Lamezia Terme ne fa una meta facilmente raggiungibile anche dall’estero. Barcelò Hotels & Resort, che ha già insediato la propria attività in 15 paesi, di cui 6 europei, punta ora anche all’Italia. È uno dei più importanti gruppi alberghieri spagnoli, con 182 hotel e 45.000 camere, che spaziano dalla categoria economica al lusso. L’obiettivo prefissato da Italia Turismo e Barcelò Hotels & Resort è quello di proiettare il complesso turistico di Simeri in uno scenario internazionale per rafforzare il ruolo di strumento in grado di valorizzare il territorio».
Il Sindaco di Simeri, con la realizzazione imminente della darsena sul fiume Simeri per circa 400 posti barca punta ad offrire in via alternativa la possibilità di far fruire l’accesso dei turisti via mare. «Grandi ricadute – si fa rilevare – in termini occupazionali se si pensa che, l’accordo di programma che ha permesso il completamento del comprensorio e previa formazione, prevede l’assunzione a tempo indeterminato di circa 200 persone, oltre ovviamente agli stagionali». Per la posa della prima pietra sono assicurati la presenza di esponenti ministeriali e delle altre autorità istituzionali.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?