Salta al contenuto principale

Nella rete della rete internet

Basilicata

Il sindaco di Cosenza, salvatore Perugini, ha presentato una denuncia formale alla Polizia delle comunicazioni per «l'inserimento abusivo» del suo profilo su Facebook

Tempo di lettura: 
0 minuti 53 secondi

Il sindaco di Cosenza, Salvatore Perugini, ha presentato una denuncia formale alla Polizia delle comunicazioni per «l'inserimento abusivo» del suo profilo su Facebook. Nella denuncia-querela, Perugini, chiede la «punizione dei colpevoli» e si riserva la costituzione di parte civile.“Sono venuto a conoscenza sia direttamente sia tramite un quotidiano locale, il Quotidiano della Calabria – afferma Perugini – che sul Social Network Facebook è stato attivato un profilo contenente dati a me riconducibili, in particolare nome, cognome, data di nascita e mie numerose foto, nonchè altre informazioni di carattere personale. Tutto ciò è stato abusivamente ed illegittimamente inserito da ignoti utilizzando l'indirizzo di posta elettronica (...), di cui non sono certamente titolare». «L'azione posta in essere da ignoti, che ad oggi registra numerosi contatti – prosegue il testo della denuncia – consente, come è già avvenuto, che a mio nome si indirizzino, a varie persone, messaggi, sia pubblici che privati, di cui non sono certamente l’autore. Chiedo che, accertati i fatti evidenziati, venga disattivato il profilo illegittimamente inserito a mio nome, e si individuino gli autori, perseguendoli per i reati che l'autorità riterrà di contestare».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?