Salta al contenuto principale

Stolking al femminile, donna in manette

Basilicata

Per quasi un anno, una quarantacinquenne della provincia di Catanzaro ha perseguitato con sms anonimi sempre più minacciosi un uomo. Le manette sono scattate dopo la denuncia

Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

Per quasi un anno, a qualsiasi ora del giorno e della notte, è stato tempestato di Sms, scritti in forma anonima, che giungevano sul suo telefono cellulare fino a quando il tono utilizzatodall’anonimo messaggero è diventato aggressivo e minaccioso. Stanco di questa persecuzione l’uomo si è quindi rivolto alla sezione Polizia Postale e delle Comunicazioni di Catanzaro per sporgere una a querela contro ignoti. Le indagini, condotte in tempi brevissimi, hanno dapprima permesso di individuare la società italiana, con sede a Milano, che aveva offerto, tramite un abbonamento, il servizio di anonimato per inviare i messaggi indesiderati per giungere infine a svelare l’identità di chi quei messaggi li aveva effettivamente scritti. Al termine degli accertamenti, i poliziotti hanno quindi denunciato a piede libero alla competente Autorità Giudiziaria una donna residente nell’hinterland catanzarese, la 45enne R.M.T.G., per i reati di minaccia aggravata e molestia o disturbo alle persone.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?