Salta al contenuto principale

Scritte ingiuriose contro l'assessore Covelli

Basilicata

Frasi ingiuriose sono state scritte da sconosciuti su un gazebo posto in Piazza dei Bruzi, a Cosenza, e utilizzato per la campagna di tesseramento del PD.

Tempo di lettura: 
0 minuti 27 secondi

Il fatto è avvenuto nella serata di ieri. Le frasi, scritte in vernacolo cosentino, si riferiscono in particolare all’assessore comunale Damiano Covelli e ai Carabinieri, con riferimento ai deceduti a Nassirya, in Iraq. Immediata la denuncia del gesto da parte dell’interessato, che è stato fatto segno già in passato di atti intimidatori.
«Mi hanno ferito profondamente con questo gesto. Ma la cosa più grave è la frase contro i morti di Nassirya», ha detto Covelli, che annuncia che «ancora prima del previsto il centro della città sarà dotato di telecamere di controllo».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?