Salta al contenuto principale

In Canada per favorire l'interscambio

Basilicata

Una delegazione della Regione Calabria si è recata in Nord America nell’ambito del Programma di Internazionalizzazione ed attrazione degli investimenti varato nel luglio 2008

Tempo di lettura: 
1 minuto 52 secondi

«Il popolo calabrese ovunque si trovi nel mondo conserva intatta la sua identità nonostante il passare degli anni e la distanza e tramanda intatto il suo amore per la Calabria anche alle nuove generazioni nate e cresciute oltre confine. È questo che sta dimostrando il viaggio in Canada». Lo ha detto l’assessore regionale alle Attività produttive, Francesco Sulla (nella foto), a capo della delegazione della Regione in Canada nell’ambito del Programma di Internazionalizzazione ed attrazione degli investimenti varato nel luglio 2008. «Su questa base – ha aggiunto Sulla – si possono costruire importanti relazioni commerciali, di partenariato nella ricerca e di investimento, che saranno di beneficio per lo sviluppo economico di entrambe le realtà». I lavori della delegazione calabrese in Canada – della quale fanno parte il consigliere regionale, Franco Amendola, il direttore generale alle Attività produttive, Antonio Martini, dai rappresentanti delle organizzazioni imprenditoriali calabresi, Nicola Chiappetta, Luigi Leone, Mario Bonacci, Tommaso Innocenti e dai responsabili di Liason Office dell’Università della Calabria – hanno l’obiettivo di stringere partnership tra università ed imprese dei rispettivi territori. «Il Programma di internazionalizzazione – è scritto in un comunicato – si integra nella strategia complessiva che l'Assessorato ha messo in moto per ottenere il rafforzamento del tessuto produttivo calabrese, focalizzato in particolare sulla ricerca di nuove opportunità di business per le imprese, e la competitività sui mercati nazionali ed internazionali. Nello specifico, il 18 novembre a Toronto, con il supporto delle Camere di Commercio Italiane in Canada, si sono tenuti proficui incontri sul tema dell’Energia da fonti rinnovabili, sulle Tecnologie dell’Informazione e Telecomunicazione e sulle Biotecnologie, nonchè incontri mirati con operatori nel campo della distribuzione commerciale ed artigianale». «Alla fine della giornata – è detto ancora nella nota – c'è stata grande soddisfazione per l’esito degli incontri, in particolare i rappresentanti delle imprese calabresi hanno sottolineato come già da subito si stiano concretizzando occasioni di business, in particolare nel settore agroalimentare, che potranno portare grandi benefici alla Calabria. È molto promettente, inoltre, il lavoro iniziato dal Liason Office dell’Università della Calabria per la ricerca di opportunità di partenariato con investitori canadesi. Infine molti imprenditori canadesi hanno manifestato apprezzamento per la politica di certificazione della qualità dei prodotti calabresi avviata dall’Assessorato, perchè consolida un’immagine positiva che la Calabria oggi può offrire nel mondo».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?