Salta al contenuto principale

Cosenza stoppato dal Monopoli

Basilicata

2ª Divisione. Botta e risposta nel primo tempo: a Ceccarelli replica Aniello Parisi. Gara a viso aperto. Polani colpisce un palo nel finale

Tempo di lettura: 
3 minuti 4 secondi

Pari, il primo stagionale per il Cosenza in casa, proprio nella gara dove i rossoblù hanno giocato con più adrenalina, sciorinando una bella interpretazione e un secondo tempo con cinque nitide palle gol.
Merito anche al Monopoli, capace di presentarsi al San Vito a viso aperto, con una buona impostazione e con qualche individualità di rilievo come Ceccarelli, autore di una rete magistrale. Ai Lupi non è bastato il rientro dal primo minuto di Roberto Occhiuzzi, ancora indietro con la condizione, ma sempre pericoloso quando in possesso della palla. Quando è in campo si vede e il Cosenza ha ritrovato piglio e dinamismo sulla corsia di destra, dopo averla smarrita a lungo. Nel secondo tempo più che nel primo, i rossoblù avrebbero meritato di trovare il gol del vantaggio. Grida ancora vendetta il palo di Polani quasi allo scadere a portiere battuto. Distanze dalle inseguitrici immutate, in attesa della trasferta di Cassino dove i rossoblù hanno l’imperativo della vittoria.
Le premesse sono buone e Toscano può dire di aver ritrovato l’organico a pieno regime, una novità dopo il mese nero degli infortuni a raffica.
LA CRONACA
Dopo un’inizio interlocutorio su un terreno reso pesante dalla pioggia e con una temperatura nettamente invernale, al minuto numero 10 occasione per il rientrante Roberto Occhiuzzi che, dopo un’azione prolungata, si trova la palla buona dal limite dell'area. Il tiro termina di poco a lato della porta biancoverde. Al 14’, improvvisamente, il Monopoli trova il jolly del vantaggio. La palla termina sui piedi di Ceccarelli che sorprende Ambrosi dalla destra dell’area con un pallonetto al bacio. Lupi sotto, ma solo per 120 secondi. Già al 15’ l’impeto rossoblù mette Polani davanti al portiere. Tiro forte respinto da Saraò in angolo. Il San Vito diventa una bolgia. Sullo spiovente dalla bandierina si accende una mischia, la palla termina sui piedi di Parisi che al volo mette in
gol. Fuorigrotta al San Vito: i Lupi agguantano il pareggio. E sull’impeto provano a passare ancora. Al 21’ azione in progressione di Musacco sulla corsia di sinistra: cross al centro per Catania che di petto colpisce alla ricerca del colpo da biliardo. La sfera termina a lato. Al 28’ ancora Cosenza. Dopo un cross, Polani controlla la palla alzandola per esibirsi in una rovesciata in bello stile: la sfera termina alta sulla traversa. Al 29’ colpo di testa di Loseto ma Ambrosi è un felino e toglie la palla da sotto la traversa. Al 30’ Monopoli ancora pericoloso con un tiro dalla distanza di Minopoli.
Ambrosi si distende e respinge la palla a terra. Si va al riposo con il risultato di parità. In tribuna si battono i denti per il gran freddo e si
spera nella vittoria. Secondo tempo con i rossoblù che provano ad imprimere un passo diverso. Il Monopoli resiste. Polani, su punizione di Occhiuzzi si alza, svetta ma di testa fallisce un gol facile. Al 17’ azione da manuale rossoblù: Occhiuzzi arriva alla conclusione in semirovesciata, ma il portiere si salva con la punta delle dita. Il San Vito ci crede. Musacco lascia il posto a De Miglio. Al 25’ doppia azione offensiva del Cosenza che prima trova un angolo e poi con Polani di testa fa gridare al gol. Entra anche Cantoro. Al 40’ Profeta si coordina e calcia forte da fuori: il portiere non trattiene ma poi blocca quasi sulla linea Al 42’ urlo del gol strozzato in gola. Polani, dopo una sponda con Cantoro, entra in area e conclude forte. La palla si stampa sul palo e esce beffardamente. Al 48’, sull’ultimo assalto rossoblù, palla gol per Braca che nell’area piccola tira al volo ma nelle braccia del portiere.
La curva esalta il Cosenza per la prestazione, ma il pari è servito.

Alessandro Russo

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?