Salta al contenuto principale

Latitante si consegna ai Carabinieri

Basilicata

Il latitante Antonio De Vito, detto «Gorbaciov», 37 anni, operaio di S. Gregorio D’Ippona, si è consegnato ai Carabinieri di Vibo Valentia

Tempo di lettura: 
0 minuti 51 secondi

Si era dato alla macchia dopo una condanna ad un anno e 3 mesi di carcere per spaccio continuato di stanze stupefacenti dalla Procura Generale presso il Tribunale di Messina. L’uomo Antonio De Vito, detto «Gorbaciov», 37 anni, operaio di S. Gregorio D’Ippona, è stato arrestato dai Carabinieri. Per settimane le campagne intorno all’abitato di S. Gregorio erano infatti state passate al setaccio dagli uomini della Compagnia Carabinieri di Vibo Valentia, dello squadrone eliportato Cacciatori di Calabria e degli elicotteristi dell’ottavo elinucleo dell’Arma, che avevano effettuato decine di servizi, appostamenti e perquisizioni, giungendo in diverse occasioni ad un passo dalla cattura del fuggiasco che, solo per un soffio, era sfuggito alle manette. I militari dell’Arma avevano perquisito casolari isolati ed abitazioni sia nel capoluogo che nei comuni limitrofi, facendo terra bruciata intorno al latitante, tant'è che questa mattina ha deciso di consegnarsi ai Carabinieri della Stazione di Vibo Valentia che, dopo gli atti di rito, lo hanno tradotto al carcere del capoluogo per scontare la sua pena.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?