Salta al contenuto principale

Due case chiuse scoperte nel Catanzarese

Basilicata

Nelle indagini dei Carabinieri sono finite tre cittadine di nazionalità colombiana ed una cittadina venezuelana, residente in Spagna e priva di permesso di soggiorno

Tempo di lettura: 
0 minuti 52 secondi

I carabinieri della Compagnia di Sellia Marina, coadiuvati dai colleghi della stazione di Cropani e dal personale della Compagnia di intervento operativo di Palermo, hanno scoperto due case d’appuntamento a Cropani e a Sellia Marina, due centri costieri del Catanzarese. Nelle indagini sono finite tre cittadine di nazionalità colombiana, ma da diversi anni dimoranti nel Nord Italia, ed una cittadina venezuelana, residente in Spagna e priva di permesso di soggiorno. Alle tre colombiane, M.M., 33 anni, S.L.M., 31, e M.G.A., 48, è stato notificato il foglio di via obbligatorio, provvedimento con il quale il questore di Catanzaro proibisce di far ritorno nei comuni di Cropani e Sellia Marina per un periodo di tre anni, mentre la cittadina venezuelana R.T.C. 27 anni, è stata immediatamente allontanata dal territorio italiano, poichè non in regola con la vigente normative sull'immigrazione. Le donne praticavano il meretricio proponendosi quali massaggiatrici mediante annunci commerciali pubblicati sulla stampa locale ed addirittura su un sito internet, richiedendo per il loro «sexy work» compensi proporzionati al tipo di prestazione ma comunque notevoli.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?