Salta al contenuto principale

Matera, ci sono reazione e punti

Basilicata

Vantaggio dei biancazzurri messo a segno da Marsico. Pari del Pianura con Contino. Parata di Pane su Albano, palo di Naglieri: blitz sfiorato

Tempo di lettura: 
3 minuti 16 secondi

Punto d'oro per il Matera che esce indenne dal “Simpatia” di Pianura con una prestazione di sofferenza e di grande umiltà. Non era facile fare risultato contro un Pianura che tra le mura amiche aveva collezionato cinque vittorie e un pari (contro il Grottaglie) in questo campionato. Anzi i materani sfiorano il colpaccio colpendo il palo con Naglieri dopo una grande parata di Pane su Albano. Nell'undici titolare Fogliamanzillo doveva ancora una volta fare la conta delle assenze. Out infatti gli infortunati La Fortezza, Renna e Cocco. Il trainer lucano schierava dunque Chisena (non al meglio) al fianco di Albano con Naglieri e Ancora sulle corsie esterne. In difesa era regolarmente al suo posto Martinelli, nonostante le precarie condizioni fisiche. I padroni di casa scendevano in campo con il lutto al braccio nel ricordo di Giorgio Nugnes, politico di origine pianurese ed ex assessore al Comune di Napoli, venuto a mancare nella giornata di sabato. Il match è subito vibrante e leduesquadre si affrontano a viso aperto, tralasciando la classica fase di studio. Al terzo ci prova Marsico su punizione ma Pane non si lascia impensierire. Al 6' azione pregevole del Pianura sull'asse Nunziata - Manzo, con la conclusione del primo che termina alta di poco sulla traversa. Il Pianura insiste e intorno al quarto d'ora sfiora il vantaggio: percussione di Nunziata sull'out sinistro, cross basso per l'accorrente Manzo che viene prontamente anticipato da un difensore lucano, la palla però termina sul destro di Marasco che sorvola la traversa. La reazione degli ospiti non si fa attendere ed appena un minuto dopo Ancora sfiora in due circostante la rete: prima con un tiro cross che viene deviato da Letizia e che per poco non sorprende Pane, lesto a deviare la sfera in corner. Sull'angolo successivo poi ci prova con una conclusione dai trenta metri parata in due tempi da un attento Pane. Al venticinquesimo è Albano che ci prova da fuori ma il suo tiro si spegne sul fondo. Intorno alla mezz'ora i padroni di casa si rendono nuovamente pericolosi con una conclusine di Marasco che dopo diverse deviazioni termina a lato. Sul finire di tempo arriva però la doccia fredda per il Pianura: sugli sviluppi di un calcio d'angolo, un cross di Ancora viene intercettato in malo modo da Contino che favorisce Marsico che da ottima posizione batte l'estremo difensore locale. Ad inizio ripresa Gargiulo presentava un Pianura a trazione anteriore. Dentro Del Sorbo per Nunziata e tridente offensivo con Manzo leggermente defilato sulla sinistra. I risultati subito si vedono anche in virtù di un Matera che inizia a pagare le fatiche del turno di Coppa Italia giocato mercoledì scorso. Il pari giunge al settimo: Manzo su punizione serve splendidamente Contino che con uno stacco imperioso batte il giovane Gatti. Il Matera accusa il colpo ma non perde la testa e continua a giocare difendendosi ordinatamente. Il Pianura preme e al quarto d'ora Manzo, servito da Del Sorbo, conclude di poco alto sulla traversa. Al 23' ci prova Napolitano con un gran tiro da fuori che viene respinto lateralmente dal buon Gatti. Gli uomini di Gargiulo conducono per quasi tutta l'intera frazione le redini del gioco anche se faticano a trovare la via della rete. Alla mezz'ora su angolo di Manzo è Rea a concludere verso la portama senza risultati. Al 40' il numero dieci biancoazzurro è bravo a liberarsi in area ma sulla sua conclusione è prodigioso l'intervento di Gatti. A tre minuti dal novantesimo i lucani sprecano una ghiottissima occasione: Chisena lascia partire un destro potente da fuori area che viene prontamente respinto da Pane, sulla ribattuta però il tapin di Albano viene miracolosamente salvato ancora una volta da Pane, la palla finisce sui piedi di Naglieri che da fuori area colpisce il palo esterno. Finisce in parità con un Matera che nei minuti finali ha sfiorato il successo ma conquista un punto che fa morale e fa intravedere l’uscita del tunnel. E domenica c’è il Brindisi

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?