Salta al contenuto principale

Sequestrato materiale per caccia illegale

Basilicata

Il Corpo forestale ha sequestrato a Soriano Calabro dei lacci di ferro usati illegalmente per catturare cinghiali

Tempo di lettura: 
0 minuti 37 secondi

Gli agenti del Corpo forestale di Soriano Calabro (Vv), durante un servizio di controllo dell’attività venatoria, hanno rinvenuto e sequestrato dei lacci di ferro usati illegalmente per catturare cinghiali. Il sequestro è avvenuto all’interno della foresta regionale «Prasto» del Comune di Gerocarne, nel vibonese. Gli ignoti avevano creato, con l’ausilio di rami e della vegetazione, dei viottoli al fine di fare avviare i mammiferi verso i cappi di acciaio mimetizzati e fissati alla piante che, al loro passaggio, si sarebbero stretti attorno al collo degli animali facendoli morire per asfissia. Una pratica illegale e molto frequente in provincia di Vibo Valentia. Diversi sono stati infatti i sequestri operati dal personale CFS negli ultimi mesi. In alcuni casi sono stati individuati anche i responsabili.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?