Salta al contenuto principale

Rubava ai turisti, denunciata una donna

Basilicata

La cinquantottenne compiva i furti nelle stanze d'albergo e aveva già precedenti penali. E' stata denunciata con l’accusa di rapina impropria e lesioni. Proseguono le indagini

Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

Sarebbero stati scoperti dai carabinieri gli autori di una serie di furti in furti avvenuti nelle camere dei turisti che soggiornavano nel vibonese durante la scorsa estate. Si tratta di una gang capeggiata da una donna di 58 anni, M.N. con precedenti specifici, che i militari dell’Arma sono riusciti a rintracciare nella provincia di Cosenza e a denunciare con l’accusa di rapina impropria e lesioni. Proseguono le indagini per scoprire gli altri complici , probabilmente delle zingare. A tradirla la targa dell’auto auto con cui si era dileguata e che una ragazza era riuscita ad annotare dopo essere stata scippata della borsetta custodita nella stanza di un villaggio turistico di Capo Vaticano, contenente gioielli e preziosi per qualche migliaio di euro. Nell’occasione la vittima era stata anche spintonata e ferita. Di qui la denuncia per il reato di lesioni. I militari sono riusciti a rintracciare a Castrovillari (CS) la proprietaria dell’auto, una Opel Zafira, con cui la donna denunciata arrivava in trasferta sulla costa di Capo Vaticano. La donna è stata, fra l’altro, riconosciuta attraverso delle fotografie che i carabinieri hanno fatto vedere ad una delle sue vittime.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?