Salta al contenuto principale

Sequestrati beni per un milione e mezzo di euro

Basilicata

La Dia ha eseguito il sequestro preventivo nei confronti di Leonardo Portoraro, 53 anni, di Cassano, ritenuto tra i soggetti di spicco della criminalità operante nella Piana di Sibari

Tempo di lettura: 
0 minuti 37 secondi

La Direzione investigativa antimafia di Catanzaro ha eseguito un decreto di «sequestro preventivo» emesso dalla corte di assise di appello di Catanzaro - seconda sezione penale - nei confronti di Leonardo Portoraro, 53 anni, di Cassano allo Ionio (Cosenza). Il Portoraro, ritenuto tra i soggetti di spicco della criminalità operante nella piana di «Sibari» ha riportato, tra l'altro, condanne per associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione, detenzione illegale di armi e munizioni nonchè ricettazione. Tra i beni oggi sottoposti a sequestro, il cui valore supera il milione e mezzo di euro, figurano il capitale sociale ed il patrimonio aziendale della società «Immobilgest Building Construction s.r.l.» nonchè il patrimonio della ditta individuale «Portoraro Salvatore», aventi sede in Francavilla Marittima (Cosenza), diversi immobili e depositi bancari.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?