Salta al contenuto principale

Calabrese ucciso a Torino

Basilicata

I Carabinieri indagano sul ritrovamento del cadavere di un uomo, originario e residente a Gioiosa Jonica, ma domiciliato a Gassino Torinese

Tempo di lettura: 
0 minuti 23 secondi

Un uomo di 47 anni, Giuseppe Femia, operaio, è stato trovato morto con il cranio fracassato all’altezza della nuca, nella sua abitazione di Gassino Torinese. L’uomo, che è originario e risiede a Gioiosa Jonica (Reggio Calabria) ma è domiciliato a Gassino, risulta essere incensurato.
La scoperta del cadavere è stata fatta in seguito alle segnalazioni dei vicini di casa che non lo vedevano da alcuni giorni. Le indagini sono condotte dai carabinieri di Chivasso e del comando provinciale di Torino.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?