Salta al contenuto principale

Catanzaro, ultimo atto dell'anno

Basilicata

A Isola Liri i giallorossi non disporranno di quattro titolari. Out Gimmelli, Ciano, Armenise e Caputo. Provenza rilancia, mentre sono confermate le voci dell'interessamento a Riccobono

Tempo di lettura: 
1 minuto 3 secondi

Giunti all'ultimo turno dell'anno solare con la squadra ancora imbattuta ed a pochi passi dalla prima posizione in classifica, comincia ad intravedersi qualche crepa nella granitica determinazione di provenza nel volere tenere bassi i toni. "Martellato" dai cronisti al termine della consueta sgambatura del giovedì il tecnico salernitano si lascia andare a qualche considerazione più accattivante: "A questo punto nel torneo il nostro obiettivo di fare meglio dell'anno scorso è alla portata. Ammetto che siamo aldilà delle previsioni e la squadra è consapevole di avere la forza per puntare a un risultato importante ma non dobbiamo assolutamente pensare che tale obiettivo sia facile da raggiungere. Il nostro cammino deve essere progressivo ed avendo sempre riguardo a quelle che sono le possibilità della nostra società che deve ancora crescere tanto". E su Riccobono il tecnico si sbilancia: "E' un esterno offensivo come ce ne sono pochi in questa categoria ed è uno dei giocatoriche io ho personalmente selezionato a Lamezia, non solo per le sue qualità tecniche ma anche umane. Diciamo che in futuro potrebbe fare al caso nostro".
Tornando alla partita di domenica, Provenza sarà alle prese con una vera e propria emergenza in difesa vista la squalifica di Armenise ed i sicuri forfait di ciano e Gimelli. In attacco certa l'assenza di Max Caputo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?