Salta al contenuto principale

Cosenza si affida a "Dantinho"

Basilicata

Domenica ultima gara del 2008. Lo stadio San vito si stringe intono ai rossoblu. Durante la sgambatura segnate due reti. Per il Pescina pronta l'accoppiata con Cantoro

Tempo di lettura: 
1 minuto 2 secondi

Si avvicina il match con il Pescina e la squadra rossoblu aumenta il ritmo per il delicato appuntamento che conclude l'anno solare del 2008. un Cosenza capolista solitario, capace di tenere sotto scacco gli avversari, in vetta alla graduatoria dal primo turno di campionato è un messaggio dritto al cuore dei fan. Lupo rossoblu che fino ad oggi sta dettando legge sul torneo respirando l'aria salubre della vetta con lo stile dei predestinati . Serve il marchio finale domenica prossima, come quello di una vittoria che ha il sapore del sigillo. Per centrarla il Cosenza ha bisogno del suo pubblico e della spinta dei suoi tifosi. Ieri pomeriggio, intantyo, il gruppo si è trasferito negli spazi del terreno dell'Azzurra a Roges dove ha lavorato secondo i programmi di metà settimana. La partitella è durata sessanta minuti ed è terminata due a zero. Entrambi sono stati messi a segno da Domenico Danti. Il furetto Dantinho si è mostrato molto reattivo e da lui, con le giocate dell'argentino Lucas Maximilian Cantoro (nella foto), ci si aspetta molto. Oggi pomeriggio altro appuntamento per il consueto test defaticante del venerdì in attesa della rifinitura del sabato. Ultima partita dell'anno, quindi. I rossobl torneranno in campo nel 2009 (11 gennaio) contro il Barletta ma per ora è tempo di pensare a battere il Pescina.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?