Salta al contenuto principale

Provincia di Cosenza approva piano di dimensionamento scolastico

Basilicata

Il Consiglio provinciale di Cosenza ha approvato il Piano di dimensionamento ottimale delle istituzioni scolastiche

Tempo di lettura: 
2 minuti 10 secondi

«Il risultato di oggi – ha sostenuto il presidente Mario Oliverio – è un risultato importante, senza il quale, dal primo gennaio prossimo, sarebbe stata attivata la nomina di un commissario ad acta che avrebbe sicuramente confermato le impostazioni meramente economicistiche del Governo e del ministro Tremonti, tagliando circa 130 autonomie scolastiche della nostra provincia».
«In tempi stretti e attraverso un lavoro faticoso e certosino – ha proseguito – abbiamo incontrato, ad uno ad uno, i sindaci, le strutture, le rappresentanze dei dirigenti scolastici, il Consiglio scolastico provinciale, nonchè tutti i soggetti facenti parte in qualità di membri di diritto delle conferenze degli ambiti territoriali, tra cui anche le comunità montane, i sindacati ed i responsabili di centri per l’impiego, l'Ufficio scolastico provinciale, i Distretti scolastici insieme ai coordinatori e siamo giunti al risultato di oggi che vede salvaguardate le garanzie dei servizi in tutto il territorio della provincia e limitati al massimo i danni provocati dai tagli del Governo Berlusconi-Tremonti. In questo percorso ci ha guidato solo la piena rispondenza alle esigenze dei territori, la salvaguardia e la garanzia della presenza della scuola ed è stata assolutamente evitata la difesa di particolarismi, a favore esclusivamente della qualità dei servizi».
«Oggi, anche alla luce del dibattito svoltosi in Consiglio – ha concluso Oliverio – possiamo dire di essere pienamente soddisfatti e di aver aggiunto un ulteriore, significativo tassello al lavoro portato avanti in questi anni al servizio dei cittadini, dei territori e delle comunità».
«Esprimo – ha detto, dal canto suo, l’assessore alla pubblica istruzione Stefania Covello – piena soddisfazione per il risultato raggiunto, considerato il voto unanime registrato in Commissione e l’alto consenso espresso dal Consiglio e considerata anche la dichiarazione di apprezzamento di tantissimi consiglieri, a coronamento del duro lavoro svolto nell’interesse degli studenti e di tutto il territorio provinciale. Un ringraziamento particolare voglio rivolgere ai sindaci per aver dimostrato grande maturità nel superamento dei municipalismi e nell’interesse dell’intera collettività».
In precedenza, il Consiglio provinciale, aveva discusso dell’emergenza rifiuti. A conclusione del dibattito sull'argomento, Oliverio, è scritto in un comunicato, «dopo aver ricostruito le responsabilità e le scelte registratesi dal 1999 ad oggi in materia di rifiuti ed aver sottolineato la coerenza di un ente come la Provincia che, in presenza di un Commissario per l’emergenza, non ha mai avuto alcun potere di intervento, ha esortato i consiglieri di opposizione ad abbandonare definitivamente atteggiamenti demagogici e strumentalizzazioni elettoralistiche».
Dopo aver ringraziato il consigliere Franco Corbelli per aver favorito la discussione, Oliverio ha assunto «impegno formale a convocare, dopo le festività natalizie, un tavolo per coordinare l’emergenza e una seduta di Consiglio provinciale interamente dedicata a questo problema».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?