Salta al contenuto principale

Reggina, servono punta e difensore

Basilicata

In casa amaranto, si pensa a potenziare l'organico. Il presidente della Reggina Lillo Foti è seriamente intenzionato a partire dalla difesa

Tempo di lettura: 
1 minuto 18 secondi

Penultima in classifica con soli 13 punti, ma a distanza ravvicinata dalle formazioni che la precedono: la Reggina chiude la prima fase della stagione in chiaroscuro rispetto all’obiettivo dichiarato della salvezza.
A livello di prestazioni, infatti, gli amaranto non hanno demeritato (la gara con l’Inter tanto per fare un esempio), ma sono mancati i risultati. Ed è questo il motivo che ha spinto il presidente Lillo Foti a sostituire il tecnico Nevio Orlandi con Bepi Pillon che alla prima apparizione sulla panchina amaranto è riuscito a strappare un punto sul difficile campo di Cagliari.
Per centrare la decima permanenza in A, Foti interverrà sul mercato. E lo farà a cominciare dalla difesa, il reparto che ha maggiormente deluso e che è il peggiore della serie A, con 33 reti subite. Alla Reggina piace molto il centrale del Chievo, Mandelli, ma è difficile che i veneti lo lascino partire. Altri nomi che girano per il reparto sono quelli di Scurto del Treviso, Raggi del Palermo e Contreras del Paok Salonicco.
Per il centrocampo non dovrebbero esserci grosse novità, mentre movimenti si registrano in attacco dove c'è da capire che fine farà Corradi. Foti ha più volte ribadito che l’attaccante senese (quattro reti in stagione) non se ne andrà, ma il Bologna insiste per averlo. Al di là di questo, gli amaranto sembrano orientati su uno tra Bonazzoli della Sampdoria, Bianchi del Torino (entrambi ex amaranto) e Bernacci del Bologna. Nelle ultime ore, però, è spuntato anche il nome dell’attaccante Graziano Pellè dell’Az Alkmaar, squadra olandese nella quale non sta trovando spazio.

(Fonte: ANSA)

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?