Salta al contenuto principale

Il Catanzaro non pensa ai rinforzi

Basilicata

2ª Divisione. Ceravolo: dopo le feste i tornelli. Gli altri lavori a fine campionato. Solo se partirà Marchano arriverà un attaccante: si trattano Ripa e Pasca

Tempo di lettura: 
2 minuti 25 secondi

Si avvia in un clima tutto sommato sereno il Catanzaro verso il Cenone di Capodanno. Per oggi, infatti, è prevista l’ultima doppia seduta del 2008 prima del rompete le righe che saranno ricomposte già il 2 gennaio per il secondo dei due mini-cicli in cui è stato impostato il lavoro atletico durante queste festività. Messi momentaneamente da parte i problemi economici - che pure non mancano, tanto che sempre oggi, prima della partenza, dovrebbero essere
corrisposte, ai componenti della rosa, alcuni emolumenti a saldo di quanto già
versato prima della gara contro l’Isola Liri - al momento sono accantonate anche le fibrillazioni derivanti dal calcio mercato che invece ad altre latitudini
impazza. In cima ai Tre Colli, al riguardo, gli unici movimenti che si segnalano sono solo alcuni sondaggi che parecchie squadre di Lega Pro starebbero compiendo a proposito della posizione di Mauro Marchano. Oltre alle squadre già segnalate nei giorni scorsi (Manfredonia, che comunque sembra continuare ad essere in pole-position e Vigor Lamezia), nella giornata di ieri ulteriori abboccamenti sarebbero
stati compiuti da squadre del girone più settentrionale del campionato. Oltre al
ritorno di fiamma del Pizzighettone, già interessato al gigante argentino nella scorsa estate, anche il Bassano avrebbe richiesto notizie in merito, anche se tutto in questa fase è limitato a semplici pour-parler indirizzati a capire
se e quali disponibilità ci sarebbero, da parte del giocatore, nell’accettare tali destinazioni. In ogni caso non si avranno responsi certi prima del rientro di Marchano dall’Argentina che è previsto solo per il prossimo 5 gennaio. La cessione di Marchano, come già ricordato nei giorni scorsi, condiziona comunque
tutto il resto del mercato giallorosso. Prima infatti di procedere a qualsivoglia acquisizione - in realtà, l’acquisizione, se ci sarà, riguarderà solo il sostituto dell’argentino - bisognerà appunto attendere la dismissione dell’oneroso contratto del gaucho. Solo allora quindi sarà possibile procedere ad eventuali trattative che comunque, per non farsi trovare impreparati, il dg Improta e il ds Gigliotti stanno già intavolando. Dal buio fitto delle contrattazioni nei giorni scorsi sono trapelati i nomi dell’ex sorrentino Ripa (con Provenza nella breve parentesi del tecnico campano dello scorso anno in costiera) e dell’attuale attaccante del Gela, Pasca, che però ben difficilmente lascerà la città siciliana per andare a rinforzare una possibile contendente
come il Catanzaro. In realtà è molto più probabile che il nome giusto uscirà solo negli ultimissimi giorni del mercato e cioè quando le distanze tra domanda e offerta inevitabilmente si assottiglieranno. Oltre a Marchano gli altri movimenti
in uscita programmati riguarderanno i giovani che finora hanno trovato pochissimo
spazio in prima squadra.
Stadio Ceravolo
Continuano i problemi per il Ceravolo perché tardano i lavori di adeguamento. I tornelli saranno montati solo al concludersi delle festività mentre sono
addirittura slittati a fine campionato i lavori riguardanti la tribuna stampa e il
tunnel che consentirebbe l’uscita degli atleti sul campo dai pressi della Curva Est.

Antonio Ciampa

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?