Salta al contenuto principale

Agguato nel reggino, ucciso ex insegnante

Basilicata

Sale il bilancio degli agguati mortali nel reggino. Questa mattina è stato freddato a colpi di pistola un ex insegnante di 85 anni

Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

Un insegnante in pensione, Cipriano Scarfò, di 85 anni, è stato ucciso stamattina a Gioiosa Jonica (Rc), con alcuni colpi di pistola.
Scarfò, nel momento dell’omicidio, stava facendo rientro a piedi nella sua abitazione. A sparargli sarebbe stata una persona armata di pistola. L’ex insegnante è morto all’istante.
Sull'omicidio hanno avviato indagini i carabinieri del Gruppo di Locri che, riguardo il movente, non escludono, al momento, alcuna ipotesi.
Riguardo all'omicidio, emerge che la vittima, avrebbe avuto in passato legami con la cosca Ierinò della 'ndrangheta. A riferirlo sono stati i carabinieri. L’ex insegnante, in pensione ormai da molti anni, è stato ucciso nel momento in cui stava aprendo il portone della sua abitazione, dove c'era ad attenderlo la badante. Per uccidere Scarfò è stata utilizzata una pistola calibro 7,65. I carabinieri hanno anche riferito che Scarfò era stato coinvolto all’inizio degli anni '90 in un’inchiesta su un giro di usura.

(Fonte: ANSA)

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?