Salta al contenuto principale

Presto la bonifica del sito Tufolo Farina

Basilicata

Presentati oggi al comune di Crotone, gli interventi per la messa in sicurezza e la bonifica, dell’ex discarica di Tufolo Farina

Tempo di lettura: 
1 minuto 26 secondi

Sono stati presentati oggi, nella sala della Giunta, gli interventi che il Comune di Crotone ha previsto per la messa in sicurezza e la successiva bonifica dell’ex discarica di Tufolo Farina. Erano presenti il Sindaco Peppino Vallone, il Vice Sindaco ed assessore all’ambiente Arturo Crugliano Pantisano, il presidente della Commissione consiliare all’ambiente Michele Marseglia e il presidente della Consulta Comunale Ambiente Giuseppe Trocino L’APQ Tutela e Risanamento Ambientale sottoscritto fra il Ministero dell’Ambiente e la Regione Calabria prevede un apposito finanziamento pari a 2.354.000 euro per la caratterizzazione e bonifica del sito della discarica di Tufolo.
Lo scorso 5 agosto 2008 è stata sottoscritta una specifica convenzione fra Regione Calabria ed il Comune per il trasferimento a quest’ultimo delle competenze e del relativo finanziamento necessario ad attuare gli interventi di risanamento ambientale dell’ex discarica. In questa prima fase di procederà con le fasi di caratterizzazione che consentiranno di procedere successivamente alla bonifica dell’area.
Le indagini previste dal piano di caratterizzazione prevedono l’esecuzione di 55 carotaggi, di cui: 16 carotaggi spinti fino a 3 metri di profondità, 13 carotaggi spinti fino a 5 metri di profondità, 11 carotaggi spinti fino a 10 metri di profondità, 15 carotaggi spinti fino a 20 metri di profondità; La discarica comunale di Tufolo-Farina, chiusa nel febbraio 2000, è stata inserita nel «Sito di Interesse Nazionale ai fini della Bonifica di Crotone e Cassano-Cerchiara», in quanto durante l'alluvione dell’ottobre 1996 di Crotone, ha accolto anche rifiuti di tipo industriale e di dilavamento delle aree industriali interessate dagli eventi alluvionali. Solo grazie all’accelerazione impressa dall’amministrazione Vallone - evidenzia l’amministrazione – si è potuto evitare che i fondi destinati alla bonifica dell’ex discarica di Farina andassero perduti. Dopo la caratterizzazione, infatti, si potrà procedere al complessivo recupero dell’area in oggetto.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?