Salta al contenuto principale

Arrestato "re del videopoker"

Basilicata

A Reggio Calabria la Finanza ha arrestato l’imprenditore Gioachino Campolo con l’accusa di trasferimento fraudolento di valori. Sequestratigli, inoltre, beni per oltre 35 milioni di euro

Tempo di lettura: 
0 minuti 30 secondi

E' stato arrestato a Reggio Calabria dalla Guardia di Finanza l’imprenditore Gioachino Campolo, di 70 anni, soprannominato il 'Re dei videopoker', con l’accusa di trasferimento fraudolento di valori. A Campolo sono anche stati sequestrati beni immobili per un valore di oltre 35 milioni di euro. Si tratta di oltre 40 tra appartamenti e terreni ubicati a Reggio Calabria . Altri due appartamenti di lusso, sempre di proprietà di Campolo o a lui riconducibili, sono stati sequestrati a Roma e a Parigi. Insieme a Campolo sono stati arrestati la moglie e il figlio dell’imprenditore, Renata Gatto, di 60 anni, e Demetrio Campolo, di 27anni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?