Salta al contenuto principale

Cade in mare col furgone, muore un pescatore

Basilicata

Aveva quarantanni ed era di Corigliano Calabro, l'uomo recuperato privo di vita stamani dai marinai della Capitaneria di porto. Nelle prossime ore sarà eseguita l'autopsia

Tempo di lettura: 
0 minuti 36 secondi

Un pescatore quarantenne di Corigliano è stato trovato senza vita stamattina nel porto di Corigliano, a bordo del suo furgone Fiat Fiorino con il quale è caduto in acqua, forse a causa d’una manovra errata o d’un malore. Il corpo è stato recuperato dai marinai della Capitaneria di porto e nelle prossime ore sarà sottoposto ad autopsia per accertare le cause del decesso. La prima ispezione cadaverica eseguita dal medico legale non ha riscontrato ferite, traumi o altri segni che possano fare pensare a un delitto. Gli investigatori, coordinati dalla Procura della Repubblica di Rossano, privilegiano la pista dell’incidente. È probabile che l’uomo sia caduto in mare mentre faceva manovra sulle banchine del porto dove s'era recato per acquistare pesce fresco.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?