Salta al contenuto principale

Organizzò rapina a disabile, arrestato

Basilicata

I carabinieri della Compagnia di Soverato hanno arrestato stamani, in esecuzione di un’ordinanza del gip di Catanzaro, Vincenzo Mongiardo, di 30 anni, di San Vito sullo Ionio

Tempo di lettura: 
1 minuto 0 secondi

I carabinieri della Compagnia di Soverato hanno arrestato stamani, in esecuzione di un’ordinanza del gip di Catanzaro, Vincenzo Mongiardo, di 30 anni, di San Vito sullo Ionio. L’uomo è accusato di rapina pluriaggravata in concorso, lesioni personali e spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina. Secondo gli investigatori sarebbe il complice di Andrea Greto, di 25 anni, arrestato nel novembre scorso dopo una rapina a casa di un disabile quarantenne di San Vito che fu colpito col calcio di una pistola. Il rapinatore si impossessò di 5.000 euro in contanti e diversi gioielli in oro. Greto fu arrestato poco meno di 24 ore dopo la rapina. Le indagini dei carabinieri, coordinate dal pm Elia Taddeo, sono proseguite Mongiardo, che era già stato denunciato per favoreggiamento personale nella fase che ha portato al fermo di Greto, secondo l’accusa sarebbe l’ideatore della rapina. L’uomo conosceva la vittima per essere stato più volte a casa sua. Inoltre la pistola usata da Greto è risultata essere di proprietà di Mongiardo che, all’epoca, aveva atteso il complice nella propria auto, utilizzata poi per la fuga. Nel corso delle indagini, i carabinieri hanno anche accertato alcuni episodi di spaccio di droga di cui si sarebbe reso responsabile Mongiardo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?