Salta al contenuto principale

Arrestato perchè spacciava nel suo negozio

Basilicata

L'uomo si trovava agli arresti domiciliari e aveva soltanto il permesso di lavorare e dunque di aprire la propria attività commerciale

Tempo di lettura: 
1 minuto 9 secondi

I carabinieri di Scalea hanno arrestato, con l’accusa di spaccio e detenzione abusiva di cocaina, Vincenzo Vitolo, di 36 anni, originario di Pagani (Salerno) e residente a Tortora.
L’uomo, che era già agli arresti domiciliari e aveva il permesso di allontanarsi dalla sua abitazione solo nell’orario di lavoro, gestisce un negozio di abbigliamento a Praia a Mare.
Vitolo è stato fermato mentre cedeva una dose di cocaina all’interno del suo negozio. Nell’abitazione di Vitolo, i carabinieri hanno trovato 50 grammi di cocaina confezionati e pronti alla vendita.
Vitolo risiede da molto tempo a Praia a Mare dove è conosciuto per essere il gestore del negozio di abbigliamento «Siska», situato in piazza Italia, nel centro della cittadina. Da tempo i carabinieri avevano raccolto voci sull'attività illecita dell’uomo, nonostante fosse agli arresti domiciliari. Infatti, secondo l’accusa, approfittando del permesso che aveva per potersi recare nel suo negozio, Vitolo avrebbe continuato a vendere droga.
Nel corso di un servizio di appostamento, i carabinieri hanno bloccato un giovane appena uscito dal negozio. Vistosi scoperto, l'uomo ha consegnato ai militari la dosa di cocaina, pari ad un grammo, appena acquistata da Vitolo che è stato quindi arrestato. Nel negozio i carabinieri hanno trovato una cospicua somma di denaro.
I carabinieri stanno verificando gli scontrini fiscali per stabilire quale quota provenisse dall’attività di spaccio. I carabinieri hanno anche posto sotto sequestro il negozio.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?