Salta al contenuto principale

Incidente mortale sull'A1

Basilicata

Si chiamava Emilio Guidi il conducente della Fiat Punto che nella tarda serata di ieri è rimasta coinvolta in una carambola avvenuta al sull’Autostrada del Sole. L’uomo era di Cosenza

Tempo di lettura: 
0 minuti 55 secondi

Si chiamava Emilio Guidi e aveva 47 anni il conducente della Fiat Punto che nella tarda serata di ieri è rimasta coinvolta in una carambola avvenuta al km 644 della corsia nord dell’Autostrada del Sole. L’uomo, originario di Cosenza, era diretto verso Roma quando si è trovato d’improvviso davanti, lungo la corsia a scorrimento veloce, una Lancia Y che poco prima si era ribaltata e dalla quale il conducente era riuscito a scendere illeso e mettersi in salvo. Un impatto violento, inevitabile, quello avvenuto tra la Fiat e la Lancia e proseguito anche con l’investimento da parte di un carro funebre e di un tir. Un incidente spettacolare che ha causato, oltre che la morte del cosentino, anche il ferimento di alte quattro persone. Il tratto compreso tra Cassino e Pontecorvo è rimasto chiuso per oltre un’ora per poter consentire la rimozione dei mezzi e i rilievi da parte della Polizia Stradale di Cassino. Emilio Guidi è deceduto poco dopo l’arrivo presso l’ospedale di Pontecorvo. La procura di Cassino ha aperto una inchiesta e disposto che sulla salma del calabrese venga effettuata l’autopsia.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?