Salta al contenuto principale

Odissea per il volo Lamezia-Pisa

Basilicata

Dovevano partire nel primo pomeriggio di lunedì, i 167 passeggeri del volo diretto in Toscana, ma la Ryanair ha comunicato la soppressione dopo ben undici ore d'attesa

Tempo di lettura: 
1 minuto 25 secondi

Undici ore di attesa, assenza di informazioni, e passeggeri abbandonati di notte in aeroporto senza assistenza. E' successo lunedì scorso all'aeroporto di Lamezia.
Dovevano partire alle 14.10 da Lamezia Terme alla volta di Pisa, ben 167 passeggeri, che avevano prenotato il posto sull'aereo della compagnia Ryanair. Hanno atteso invano per 11 ore, e solo alle 23, la Ryanair ha comunicato loro che il volo era stato definitivamente soppresso per un guasto tecnico. Niente volo e niente albergo, nonostante fosse sopraggiunta la notte. Tra quei passeggeri c'erano anche bambini ed anziani. Un'odissea per i 167 passeggeri del volo 6937 Ryanair, che palesano l'indignazione per quanto avvenuto. Erano già saliti a bordo dell'aereo, lunedì pomeriggio, ma dopo un pò il personale della Ryanair aveva comunicato loro l'impossibilità momentanea di decollare, a causa di un guasto tecnico. I 167 passeggeri, scesi dal velivolo, hanno atteso all'interno
dell'aeroscalo di poter ripartire, tra informazioni «contrastanti ed incerte»,
sperando in qualche rassicurazione da parte del personale Ryanair, che sarebbe
stato «totalmente assente nel prestare l'adeguata assistenza- denuncia uno dei
passeggeri- per come previsto dal regolamento comunitario sui diritti del passeggero». Ma le ore scorrevano e solo alle 21, dopo quindi ben 7 ore di un'estenuante attesa, la Ryanair ha annunciato la possibilità di rieffettuare le
procedure d'imbarco, «garantendo il decollo del volo». Nonostante le «dubbie informazioni fornite dal personale di bordo», i passeggeri hanno assistito increduli al vano tentativo di porre soluzione al guasto tecnico, sino alle 23 circa quando ai passeggeri veniva detto di abbandonare l'aereo. Rientrati in aeroporto, i passeggeri esausti hanno ricevuto da Ryanair l'unica informazione
certa: l'impossibilità di ripartire ma anche il rifiuto di provvedere all'adeguata
sistemazione in albergo per la notte. Ed ancora i passeggeri attendono di ricevere informazioni definitive sulla sorte del loro volo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?