Salta al contenuto principale

Tre impianti di metanizzazione nel crotonese

Basilicata

L'Enel ha comunicato l'entrata in esercizio degli impianti di metanizzazione di Santa Severina, Scandale e San Mauro Marchesato, nel Crotonese

Tempo di lettura: 
1 minuto 4 secondi

Te nuovi impianti di metanizzazione a Santa Severina, Scandale e San Mauro Marchesato, nel Crotonese, stati avviati, comunica l'azienda. «Gli impianti – scrive l'Enel – sono stati realizzati dal Dipartimento Territoriale Gas Sud, e saranno gestiti dalla Zona Taranto – Unità Operativa Chiaravalle».
Il responsabile Enel Rete Gas Zona Taranto, Cosimo Favia ed il responsabile della Unità Operativa Chiaravalle, Egidio Occhinegro esprimono soddisfazione per la messa in esercizio degli impianti di metanizzazione, «che sono – aggiungono – parte di un più vasto progetto partito nella prima metà degli anni '80 ricadente nel bacino di metanizzazione Calabria 24 del quale fanno parte altri 10 comuni, tutti in provincia di Crotone, per alcuni dei quali gli impianti sono già stati completati e per altri è imminente l’entrata in esercizio. I riconosciuti vantaggi dell’utilizzo del gas naturale, strettamente legati agli alti standard di qualità e sicurezza garantiti da Enel Rete Gas sono il giusto mix per una eccellente qualità che si traduce nell’erogazione di un servizio senza interruzioni e massima professionalità degli operatori nella gestione dell’impianto.
Gli impianti sviluppano oltre 45 km di rete di rete tra urbano ed extraurbano ed hanno una portata di 2000mc/h ciascuno. L'unità operativa Chiaravalle, per facilitare l’accesso al servizio a propri clienti ha predisposto, presso ciascuno degli uffici comunali interessati dal servizio, degli appositi sportelli tecnici».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?