Salta al contenuto principale

Riciclo carta, Reggio vince le olimpiadi

Basilicata

Al secondo posto si classifica Bologna, con un incremento della raccolta del 265%, seguita da Palermo che ha fatto registrare un aumento pari al 164%

Tempo di lettura: 
1 minuto 43 secondi

Con il 339% in più di raccolta la regina italiana del riciclo è Reggio Calabria; secondo posto per Bologna, con un incremento della raccolta del 265%, seguita da Palermo che ha fatto registrare un aumento pari al 164%.
A pari merito, Milano, Roma e Firenze. È questo, dopo un mese di gara, il risultato delle Cartoniadi nazionali, le Olimpiadi del riciclo promosse da Comieco (Consorzio nazionale per il recupero e il riciclo degli imballaggi a base cellulosica). Sei delle maggiori città italiane – tra cui alcune con alti livelli di raccolta differenziata – si sono sfidate a colpi di cellulosa sull'incremento maggiore della raccolta di carta e cartone (rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso).
Nel complesso la raccolta differenziata di carta e cartone è aumentata di 700 tonnellate, con un incremento medio di circa il 30%. Tra le sorprese, oltre alle due città del Sud, c'è Roma. I cittadini della capitale hanno incrementato la raccolta del 37%. Se l’incremento ottenuto dalle città in gara si consolidasse sull'intero anno consentirebbe il risparmio di emissioni nocive pari al blocco del traffico nelle 6 città per 1 giorno.
La vittoria di Reggio Calabria, che si aggiudica un premio di 50.000 euro destinato dall’amministrazione comunale al recupero di beni sottratti alla mafia, dimostra che il Sud è in grado di fare grandi progressi in questo campo. L’obiettivo delle Cartoniadi è, infatti, di incentivare la raccolta differenziata di carta e cartone nel nostro Paese, cercando di coinvolgere i cittadini e di aumentare la collaborazione con gli enti locali.
Per l’assessore all’Ambiente del comune di Reggio Calabria, Antonio Caridi, si tratta di «un segnale importante per tutto il Sud Italia e dimostra come i cittadini del meridione siano in grado di contribuire in modo decisivo a rendere più vivibili ed accoglienti le proprie città». Il direttore generale di Comieco, Carlo Montalbetti, parla di «un ottimo risultato complessivo, la dimostrazione che il Sud può fare molto quando le amministrazioni locali si impegnano. Nei prossimi mesi ci aspettiamo che la raccolta in media si attesti su un più 15%. Questo – conclude – avverrà grazie ai sindaci che saranno i portabandiera del riciclo di carta e cartone».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?