Salta al contenuto principale

Euro, sgominate bande di falsari

Basilicata

Le indagini, dei carabinieri di Reggio e del Comando antifalsificazione di Roma, hanno permesso di arrestare nell'ambito dell'operazione "Giotto" 109 persone in tutta Italia

Tempo di lettura: 
0 minuti 44 secondi

Sono undici le organizzazioni dedite alla falsificazione di banconote, monete, valori bollati e documenti d’identità, sgominate dai carabinieri con l’operazione, denominata «Giotto», condotta stamani in tutta Italia per l’esecuzione di 109 ordinanze di custodia cautelare in carcere. Le organizzazioni, secondo quanto emerso dalle indagini, erano distinte l’una dall’altra, ma avevano costituito un vero e proprio «cartello» per la produzione e la capillare distribuzione degli euro falsi su tutto il territorio nazionale e con diramazioni in Germania, Spagna e Lituania. Le indagini, condotte dai carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria e del Comando antifalsificazione monetaria di Roma e coordinate dalla Dda reggina, hanno permesso di individuare gli assetti organizzativi e le gerarchie interne, i collegamenti, i modus operandi per la produzione, lo stoccaggio e l’immissione nella rete distributiva della valuta falsa, nonchè i collegamenti con la criminalità organizzata, in particolar modo quella campana.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?